Videogames
Videogames

SOLUZIONE COMPLETA DEL GIOCO!!!

5 - La base di Argo

Jean ha appena assistito al massacro di qualche decina di persone da parte del robot di Argo. E' sconvolto...ma dopo che l'ultimo marine gli da, prima di morire uno schizzo della base (oggetto 1 nell'inventario) e, udite udite, 4 bombe a timer (2° oggetto nel menu), al grido di "ti spiezzo in due" comincia la sua missione! Obiettivi: salvare Nadia; far saltare tutto !

Pare un film di Shwat...Swat...come azz si chiama! Quello di Terminator !

Metto in chiaro una cosa: sarei folle a fare la mappa della base di Argo visto che sono circa 25 piani ! Considerando che molti di essi sono INUTILI, mi risparmio la fatica.J

Seguite bene il discorso quindi ! J

Problema 1: l'ascensore.

Premessa: il primo ascensore che incontrate vi può portare a SEI piani (in ordine):
- Piano comunicazioni
- Piano base (alloggi, macchine etc etc) <--- Il più importante e frequentato
Piani colorati 1-2-3-4 (riconoscibili anche in giappo per via dei numeri)

Farò riferimento ai piani con questi nomi. Quindi occhio!

Si comincia! Andate al piano BASE (seconda scelta nel menu dell'ascensore). Vi ritroverete al 26° piano. Ma, per ora, non ce ne frega. Riprendete l'ascensore e dirigetevi al TRENTESIMO (30°) piano e cercate di entrare nella porta di DX...qui c'è Nadia.

Finito il discorso, tornate al 26° e fatevi un giro delle camere finchè non troverete un costume da atlantideo (N.B. Ce ne sono due...per ora ne serve solo uno). Ora, così agghindati, potete andare anche negli altri piani sorvegliati (27-28-29). Visitate il 29° piano: calzature! LOL LOL LOL J

Fatevi un giro delle stanze: in 3 di esse ci sono delle guardie che vi faranno uscire, in 4 delle cose simili a torri di Babele (in realtà sono impianti di condizionamento) e una sarà vuota MA con un ampolla da prendere. L'ampolla in questione è il celeberrimo preparato "Bumba di Nonno Nemo", un ricostituente globale. Fatelo bere a Jean (è il 3° oggetto del menu) e lui vi ringrazierà sfoggiando i muscoli da dinosauro estinto che gli sono venuti. Tornate al 26° piano (quello delle divise). In due stanze ci sono degli armadietti sporchi...Mò che siete come Ursus, potete aprirli e prendere i due interessanti gingilli che contengono: gas soporifero (!) e maschera di Pulcinella antigas.

Mò arriva la parte TERRIFICANTE che mi ha fatto perdere TAAAAANTO tempo. Mauro c'era già riuscito...io no. Allora: tornate al 29° piano ed entrate in una delle stanze con le "torri di Babele" aka impianti di condizionamento.

SALVATE ! E' MOOOOLTO IMPORTANTE!

Consiglio la stanza in basso a sx. CMQ...andate davanti alla "torre" e usate il gas (3° oggetto nell'inventario). TEORICAMENTE il gas dovrebbe espandersi nelle stanze sorvegliate...ma questo mi è capitato al 243° tentativo! Il trucco (credo) è quello di rilasciare il gas (e Jean è un esperto in questo LOL LOL LOL! J) e poi analizzare, usare, smontare, fare tutto quello che volete con la maschera antigas (ora è il 3° oggetto di 3 nell'inventario) finchè non sparirà anch'essa dalla lista degli oggetti che Jean ha trovato.

SE e QUANDO ci riuscirete, tornate dalle guardie rosse delle stanze in questo stesso piano: saranno un pochiiiiino sbronze e/o assonnate. Approfittatene per...approfittare di loro perquisendole: due (su tre) di loro avranno due chiavi che prenderete. Una serve per aprire la porta di Nadia (30°), una la porta del 31° piano.

Andate da Nadia, aprite la porta e gustatevi la scenetta. Il mio giapponese mi suggerisce che lei dica "Uao, un altlantideo bonsai! Hai portato la tutina viola da farmi mettere?" ma non ne sono sicuro. Andate al 31° piano ed aprite la porta. Entrate e toccate tutto quello che c'è da toccare! J

Tornate al 26° piano e cercate l'altra divisa. Prendetela e portatela a Nadia che finalmente sarà COSI' felice da...mettersela.

Avremo così due atlantidei bonsai !

Prendere l'ascensore e selezionate l'ultima opzione (l'unica senza numeri) e successivamente la prima. Vi ritroverete al punto di partenza. RIPRENDETE l'ascensore ed andate nel Piano Comunicazioni (la prima scelta). Entrate nella porta centrale e prendete il libro.

Leggere (eh eh eh J) il libro e azionare il pannello di controllo al centro della stessa stanza. Se tutto va bene (ve lo auguro) succederà qualcosa (rumore etc etc).

Nei piani colorati (quelli contrassegnati da 1-2-3-4), dove dovremo mettere le bombe, non si può andare. Non credo sia necessario, ma provate ad andarci. Ripeto: forse per il gioco è necessario che J&N si rendano conto che non sono accessibili. Tornate al piano comunicazioni ed entrate in una delle porte che ci sono (la prima o la terza NON la seconda). Andate nella prima postazione (il primo "buco" nel macchinario), usate il libro e successivamente azionate il macchinario. Se tutto va bene sentirete come un fruscio che, in realtà, è una comunicazione all'equipaggio. Il messaggio esatto è "Levatevi dalle balle!"

Mò le sezioni colorate 1-2-3-4 sono accessibili. Dovete andare PER OGNI SEZIONE al 30° piano (si riconosce perchè c'è solo una porta), entrare ed usare il secondo oggetto dell'inventario ogni volta (quello dove, all'inizio c'è un 4 in mezzo): sono le bombe. Dopo averle messe tutte e 4 in posizione nelle 4 sezioni colorate uscite dalla base.

Come si fa ad uscire dalla base?

Se vi foste fatti un giro lo sapreste!

Vi ricordate all'inizio da dove siete entrati (il lungo corridoio con i resti del robot)? Ecco, da lì ! J

Uscite e...

OPS ! ARGO !

E chissenefrega! Arriva il Retan (mitico Retan!) e salva tutti !

E adesso...

AIUTO !

C'è la stessa scena che appare all'inizio! Quella con Jean e la sua espressione MOOOLTO intelligente mentre pensa!

Qui mi stavo frustando per la disperazione: ho pensato, nell'ordine:
1) ARRRRGGGHHH ! C'è un bug che riporta all'inizio!
2) ARRRRRGGGHHH ! E' finito (orrore!) e si torna all'inizio!
3) AAAAAAAAAZZ...ma la Gainax risparmia pure su questo??

Ma, coraggio, siamo solo tornati sul Nautilus !

Vai a:
Il Nautilus - 2



Copyright© Max 2001. All rights reserved ®

Il sito è amatoriale ed il materiale in questa pagina non è a scopo di lucro. Il copyright e tutti i diritti passati, presenti e futuri sul materiale qui disponibile è ovviamente dei legittimi detentori.